SERVIZI E OPERE

Un segno parla molto di più di tante parole.

Se il tabernacolo è segno dell’Eucarestia – dice che lì c’è una comunità che prega e loda Dio…

Se l’ambone è segno dell’annuncio, dell’evangelizzazione…

Quali segni ci rimandano in modo immediato alla testimonianza della Carità?

Ecco dunque la scelta di Caritas di impegnarsi nella promozione e realizzazione di opere segno, cioè di tutte quelle iniziative, servizi, strutture, progetti gestiti da operatori e volontari che costituiscono la risposta della comunità cristiana ai vari bisogni rilevati nel territorio

Concretamente allora le Opere Segno:

  • rinviano al movimento periferia-centro, richiamando le comunità sia ecclesiali che civili a prendersi carico concretamente delle situazioni di bisogno individuate;
  • ricollocano al primo posto la persona come soggetto portatore di risposte (anche residuali);
  • pongono con forza il bisogno di andare all’origine delle situazioni di povertà, in modo che a tutte le persone siano garantite le opportunità per vivere fino in fondo la propria vita, realizzando il proprio progetto di vita.

Un’ulteriore caratteristica delle Opere Segno è quella di “scomparire” appena non ve ne è più la necessità: il che è possibile quando le comunità locali fanno attivano le risposte ai bisogni per garantire secondo giustizia ciò che prima veniva offerto per dono.