L’organizzazione Caritas

La Caritas è un frutto del Concilio Vaticano II. Nel 1971 viene istituita da Paolo VI quale organismo della Chiesa Italiana.  Nel pensiero dei fondatori la Caritas aveva una funzione pedagogica, cioè educativa. Educare prima di tutto la comunità cristiana e come conseguenza quelli che sono i primi destinatari di Caritas: i poveri, gli emarginati, gli stranieri, i senza dimora, le vittime di tratta, le persone separate, e non solo.

La Caritas, in ogni sua azione, ha due destinatari: i poveri e la comunità. Gli operatori Caritas sono da considerarsi degli educatori alla Carità e lo scopo della Caritas è coinvolgere la comunità per sensibilizzarla e aiutarla ad aprire gli occhi sulle difficoltà più prossime.

I nostri Valori partono dalla fedeltà al Vangelo e dalla testimonianza della nostra fede in quel passo del Vangelo che ci ricorda: “Perché io ho avuto fame e mi avete dato da mangiare, ho avuto sete e mi avete dato da bere; ero forestiero e mi avete ospitato, ero nudo e mi avete vestito, malato e mi avete visitato, carcerato e siete venuti a trovarmi (…); in verità vi dico ogni volta che non avete fatto queste cose a uno di questi miei fratelli più piccoli, non l’avete fatto a me. (Matteo 25)
– La carità non intesa come beneficenza ma attenzione agli ultimi e promozione umana;
Solidarietà e sussidiarietà che si esprimono nella relazione;
– Una relazione che si sviluppa attraverso il fare rete sul territorio e il volontariato per animare le comunità con spirito di gratuità promuovendo giustizia e pace.

La nostra Mission sta nell’essere accanto agli ultimi della società e quindi:
– rispondendo ai bisogni del territorio;
– attivando dei servizi che forniscano assistenza e accompagnamento;
– animando le comunità per sensibilizzare alla solidarietà attraverso la formazione delle nuove generazioni.

Vogliamo che la nostra Caritas abbia radici salde nel Vangelo agendo nel presente ma con uno sguardo proiettato al futuro per:
ATTIVARE metodologie e piani di lavoro lasciandosi GUIDARE dalla Parola di Dio
SUSCITARE coscienza critica nelle comunità, nei giovani e nella società civile attraverso metodi di comunicazione che sappiano parlare al cuore
INCENTIVARE processi di accompagnamento verso l’autonomia attraverso iniziative sociali, formative e professionali
DIVENTARE soggetto attivo nei confronti della società civile ed ecclesiale nell’azione di promozione, formazione, animazione (advocacy) tipica di Caritas